Antonino De Simone Foto di Mimmo Torrese

Antonino De Simone

“Antonino De Simone (1931-2010), Nino, come tutti lo chiamavano, oltre ad essere un importante imprenditore, è stato uno dei più fattivi promotori della cultura dell’artigianato artistico del corallo di Torre del Greco. La sua formazione culturale affondava le radici nei valori propri dell’antico e glorioso modello culturale dell’artigiano ma la sua aperta personalità e la sua cultura di uomo del suo tempo, lo determinavano a preservare ed a testimoniare quei valori, plasmandoli ed aggiornandoli alle condizioni ed alle sensibilità dei nostri tempi. Ne sono, del resto, testimonianza diretta la qualità dei prodotti della sua azienda, il rispetto scrupoloso della produzione tradizionale, ma anche la costante e discreta ricerca della innovazione, l’attenzione nel proporre il giusto prezzo e di stringere rapporti di viva cordialità e, spesso di amicizia, con i clienti, l’orgoglio della sua cultura artigiana ma anche la costante ricerca per approfondire e completare le proprie conoscenze sulla pesca, la lavorazione, i mercati antichi ed, a volte, insoliti ed inaspettati di uso del corallo e della sua lavorazione. E’, infatti, sua l’idea della grande rassegna dell’uso del corallo nelle varie civiltà e culture che, anno dopo anno, ha dato luogo, con il primario impegno di Nino De Simone e degli esperti ed i ricercatori che egli sapientemente ha individuato e guidato, a ripercorrere, nel presente, le vie del corallo nella storia. Al fine di rinvenire antiche testimonianze, di individuare i reperti più significativi e preziosi, ottenerne il prestito e trovare il modo più adatto per una compiuta e degna esposizione presso la prestigiosa sede della Banca di Credito Popolare di Torre del Greco, e nella villa vesuviana di palazzo